Come spostarsi in città

Come tutte le città della Tanzania, anche Arusha offre un buon numero di mezzi di trasporto.

Il classico riferimento per un occidentale sono i TAXI privati  che si possono trovare negli appositi parcheggi o accostati ai margini delle strade principali in attesa di clienti. Sono bianchi, non proprio nuovissimi, ma hanno il pregio di portarvi ovunque senza limitazioni di destinazione e si adattano a programmazioni anche con diverse tappe. Basilare è concordare il prezzo prima di accomodarsi all’interno. Le tariffe per gli aeroporti hanno solitamente costi fissi.

Un taxi indubbiamente più caratteristico è il BAJAJI (pron. bagiagi), un triciclo a tre ruote ricavato da un mezzo tipo Ape e adattato al trasporto di passeggeri con tendine e finestrini in plastica pesante. Il prezzo è sempre da negoziare all’inizio per non avere sorprese. Oltre al fatto di essere molto divertenti, nonché discretamente pericolosi, hanno il pregio di infiltrarsi nel traffico e di procedere con più agio del taxi ordinario.

Ancora più spigliati sono i BODABODA, mototaxi per il trasporto di persone (di numero indefinito) e colli, posizionati sul portapacchi posteriore e a volte di dimensioni tali da sfidare le leggi della fisica. Bisogna avere una buona dose di coraggio e di incoscienza per servirsene, ma effettivamente sono quelli che meglio si districano nel caotico traffico cittadino.

In assoluto i più economici, circa 400 scellini per i passeggeri adulti, sono i DALADALA, miniautobus che coprono tutti i quartieri e le aree di Arusha. Sfrecciano senza troppi complimenti suonando continuamente il clacson per avvisare del loro arrivo. Sono quasi sempre stracolmi e trovare un posto a sedere può diventare impresa ardua. È necessario controllare la destinazione in mostra sul vetro anteriore e avventurarsi all’interno. Quando si raggiunge la propria fermata è il momento di avvisare l’aiutante del conducente. Non è difficile riconoscerlo perché è quello che viaggia praticamente appeso fuori e che comprime i passeggeri in salita. Per segnalare la fermata batte due colpi sul telaio e il conducente accosta per consentire la discesa e la conseguente salita.

È un’esperienza interessante fare uso dei mezzi di trasporto della città, un’opportunità di conoscere più da vicino la realtà tanzaniana.

Non mancate di provarli tutti!

https://www.spaziosafari.com/news/2018/03/11/la-valigia/