Zanzibar, Pemba e Mafia

Zanzibar Pemba e Mafia

Zanzibar, Pemba e Mafia

Le principali isole della Tanzania sono Zanzibar, Pemba e Mafia. Unguja, l’isola principale dell’arcipelago di Zanzibar ospita la capitale Stone Town. L’economia di questa isola è stata resa florida dagli arabi Omaniti con la coltivazione dei chiodi di garofano e il commercio di schiavi e avorio.

Molti sono gli edifici storici che si possono ammirare nel centro storico della capitale: il Forte Arabo, il Palazzo delle Maraviglie, il Palazzo del popolo con il suo Museo con la storia del sultananto e tanti altri. Ma Stone Town è anche famosa per i meravigliosi portali intarsiati sfarzosamente, simboleggianti l’opulenza dei proprietari. E ancora le spezie, importanti per l’esportazione, e la musica Taarab, un impasto di musica araba con liriche swahili. Insomma, questa isola non ha solo spiagge da sogno e immersioni da offrire, ma anche tanta cultura, tanta storia e tanta arte.

Per non dimenticare il buio periodo della schiavitù, accanto alla cattedrale anglicana Church of Christ e adiacente al luogo dove sorgeva il mercato degli schiavi, si trova il monumento dedicato alle vittime della tratta.

I tour delle spezie sono organizzati da tutti i resort presenti sull’isola, insieme ad altre escursioni a terra o in mare.

La parte sud dell’isola ospita la Jozani Forest, una fantastica foresta tropicale di quasi 2.500 ettari dove è rimasta la vegetazione che originariamente ricopriva tutta l’isola.

Pemba dista 48 km da Zanzibar ed è posizionata di fronte alla città di Tanga. Qui il turismo è ancora discretamente contenuto e l’isola offre immersioni da sogno oltre a splendide spiagge.

La capitale di Pemba è Chake Chake. Una curiosità: sull’isola c’è un animale endemico molto singolare. Viene chiamato volpe volante, ma si tratta di una delle tante specie di pipistrello.

L’isola di Mafia fa parte di un incantevole arcipelago insieme a Chole, Juani e Jibondo. L’ecosistema marino che circonda questo arcipelago è particolarmente ricco tanto da essere stato istituito parco marino nel 1995. Le immersioni possibili sono tra le più belle di tutta l’Africa Orientale. La capitale di Mafia è Kilindoni dove si svolge un interessante Maulid durante i mesi estivi, cerimonia in onore della nascita del Profeta Maometto.

Sull’isola di Mafia sono presenti anche i lemuri, altrimenti osservabili sull’isola di Madagascar.