Il Lago Natron e il Vulcano Ol Doinyo Lengai

La strada che porta al Lago Natron non è agevolissima e impraticabile durante la stagione delle piogge. Si parte dal villaggio di Mto Wa Mbu e si percorre per circa 5 ore una strada dissestata che conduce al lago.

Subito prima di raggiungerlo si avvista il vulcano Ol Doinyo Lengai, ancora attivo e l’unico al mondo ad eruttare la cosiddetta lava bianca, cioè una lava a temperature più basse che da’ al cratere l’impressione di essere innevato. È anche responsabile dell’alta salinità del lago che è uno dei luoghi più importanti della terra per la riproduzione dei fenicotteri.

Le strutture presenti non sono molte e i turisti pochissimi: questo fa del luogo un’escursione diversa e avventurosa.
È possibile fare la scalata del vulcano in circa 4 ore ed è consigliabile passare una notte nelle vicinanze per vedere le eruzioni notturne.

Il vulcano Ol Doinyo Lengai è anche il monte sacro dei Masai, che lo chiamano La montagna di Dio. Salgono fino alle fessure aperte del cratere per portare doni e propiziarsi i favori di quel Dio che vive al suo interno.