Il Kilimanjaro

Kilimanjaro

Il Monte Kilimanjaro, oltre ad essere il più alto monte africano, è in assoluto anche il più famoso. Si trova all’interno della Great Rift Valley ed è uno strato vulcano formato da tre crateri spenti: Kibo, il più alto con i suoi 5.895 metri, Mawenzi e Shira.

Gli ambienti che si attraversano per raggiungere la cima del Kilimanjaro sono diversi:

  1. Le pendici, fino a 1.800, sono caratterizzate da alta presenza umana, terreni coltivati e foresta.
  2. La foresta, fino a 2.800 metri, molto rigogliosa e con alberi di senecioendemici della regione.
  3. La brughiera, fino a 4.000 metri con caratteristiche distese di erica.
  4. Il deserto di montagna fino a 5.000 metri, caratterizzato da forti escursioni termiche tra notte e giorno. Qui la vegetazione non supera le 50 specie, tra le quali muschi e licheni. Difficile anche l’adattamento della fauna.
  5. La vetta: sopra i 5.000 metri. Le temperature diurne possono raggiungere livelli molto elevati, la vegetazione si riduce quasi esclusivamente ai licheni e gli animali sono praticamente assenti.

È possibile fare la scalata di questo gigante con guide specializzate e portatori. Ci sono diverse vie di accesso: quella principale è Via Marangu.

Dodoma