Lushoto

LUSHOTO

Sono capitata a Lushoto per caso. Io e Moody siamo partiti da Arusha con destinazione Tanga, ma quando abbiamo raggiunto la catena delle Usambara, lui mi ha proposto di fare una piccola deviazione per visitare la cittadina di Lushoto. Ovviamente ho accettato e abbiamo continuato a salire, mentre la temperatura scendeva. Abbiamo chiuso ermeticamente i finestrini della macchina perché non eravamo preparati ad un freddo così intenso e Moody ha cominciato a raccontare. Lui conosce molto bene questo luogo dove ha frequentato il liceo in una scuola maschile. E proprio il freddo Moody si ricorda. Pungente. E gli amici che hanno reso la sua permanenza felice e serena. Adesso il liceo è stato convertito in università.

Quando siamo arrivati era periodo di vacanza. Nessuno studente. Abbiamo chiesto di poter fare una visita e ci siamo aggirati tra i dormitori deserti e un po’ spartani e le aule dall’aria antica, con affascinanti panche di legno che hanno visto passare generazioni di ragazzi. Trasparivano un ordine e una cura fuori dal comune. Un tuffo nel passato per Moody, un’interessante esperienza per me.

Poi il centro di Lushoto con i suoi pini e gli eucalipti. Il paesaggio toglie il fiato ed è la terra dei Washambaa che ne sono molto legati, come sono legati alle loro tradizioni, ma che accolgono sempre i visitatori con un sorriso.

Per poter raggiungere il lodge, di cui eravamo gli unici ospiti, abbiamo dovuto far ricorso a un bodaboda che ci ha scortato attraverso strette stradine di montagna immerse nella foresta pluviale, tornanti e panorami incredibili, dove anche i tronchi delle piante hanno fogge singolari.

Il balcone della nostra camera era a picco su un versante: questo e le nubi che impedivano la vista della reale profondità dava a tutto un’atmosfera molto suggestiva. In realtà non eravamo gli unici ospiti: ci faceva compagnia una colonia di cavallette giganti, anche loro un po’ stordite dalla temperatura.

Le Usambara sono montagne antichissime che custodiscono piante e animali unici al mondo. La loro biodiversità è tra le più ricche di tutto il pianeta. E sono davvero spettacolari.

 

Normalmente si associa un viaggio in questo paese con i safari, ma la Tanzania è anche molto altro, come questo angolo incantevole la cui visita consiglio vivamente.

THE WASHAMBAA TRIBE