Nuove disposizioni per l’ingresso in Tanzania

L’ingresso in Tanzania per tutti coloro che desiderano visitare il paese è adesso completamente libero. A fronte di un’assenza quasi totale di casi, il governo ha deciso di accogliere i turisti in arrivo per safari, trekking e altre attività senza alcuna restrizione.

Pur continuando a mantenere un alto standard legato alle misure precauzionali che possano prevenire un nuovo diffondersi del Covid-19, le autorità non richiedono più l’obbligo da parte dei visitatori di effettuare alcun test prima di arrivare in Tanzania. Agli aeroporti, però, è possibile essere soggetti a controlli, soprattutto della temperatura e della generale situazione di salute.

Allo stesso modo alcune compagnie aeree in arrivo dall’Europa non richiedono un test prevolo, ma si riservano di valutare lo stato di salute dei passeggeri qualora manifestassero sintomi riconducibili al Covid-19, impedendone l’imbarco.

Nel malaugurato caso in cui un visitatore sviluppi i sintomi del Covid-19 dopo il suo arrivo in Tanzania, può rivolgersi alle guide che lo isoleranno e lo trasporteranno nelle strutture preposte per accoglierlo e curarlo in attesa di essere rimpatriato. Su tutto il territorio, ma soprattutto nelle zone turistiche, sono stati preparati reparti ospedalieri dedicati all’accoglienza di malati Covid, con personale specializzato e in grado di gestire questo tipo di emergenza.